Perché stasera potremo vedere Juve-Real (gratis) sul canale 20 del digitale terrestre

Spread the love

Stasera sul canale 20 del digitale terreste si potrà assistere in diretta alla partita di Champions Juventus-Real Madrid, valevole per i quarti di finale della competizione europea per club.

La novità assoluta si deve al fatto che Mediaset ha rilevato le frequenze della vecchia Tele Capri, che ha cessato le trasmissioni. Pertanto, l’evento sportivo offerto gratuitamente è, di fatto, un’operazione pubblicitaria per promuovere il nuovo canale Mediaset, che in una nota stampa scrive:

“Martedì 3 aprile, al numero 20 del telecomando, inizierà le trasmissioni il nuovo canale gratuito “20” edito dal Gruppo Mediaset.

La posizione 20 – su cui punta esplicitamente il nome del canale – è decisamente pregiata. Dopo il tasto 9 la prima rete nazionale arriva sul telecomando proprio al numero 20 (dal 10 al 19 le emittenti sono locali e diverse di regione in regione).

Il debutto della programmazione avverrà con il match di Champions League “Juventus-Real Madrid” visibile sul “20” in esclusiva free (oltre che in modalità HD per gli abbonati Mediaset Premium).

Il canale si accenderà alle 19.30 con i servizi pre-partita a cui seguirà alle 20.45 la telecronaca del match a cura di Pierluigi Pardo, con Roberto Cravero seconda voce.

Si tratta di una proposta d’esordio di massimo interesse che ha l’obiettivo di attrarre il grande pubblico televisivo, invogliarlo a sintonizzare il canale e prendere confidenza con la programmazione.

Dopo il debutto calcistico, il “20” si assesterà sulla programmazione tematica di serie Tv e film pregiati, spesso in prima visione gratuita, subito dopo essere passati in pay-tv. Sul “20” saranno programmati solo serie Tv innovative e cinema moderno di qualità, il genere che mancava nel panorama dei canali tematici free.

Già nel giorno d’esordio, martedì 3 aprile, dopo la partita della Juventus e il successivo “Speciale Champions League”, esordirà in prima Tv assoluta alle 23.50 la serie “The Girlfriend Experience”, prodotta da Steven Soderbergh, che andrà in onda nella nuova formula “tutte le sere”. Cioè con un appuntamento quotidiano di due episodi per 18 serate consecutive.

Nelle giornate successive, altre serie in prima Tv, sia in prime time sia in seconda serata.

Tra le prime Tv in prima serata: “The Sinner”, con Jessica Biel, due nomination ai Golden Globe, “The Last Kingdom”, historical drama firmato BBC, “Taken”, prequel della saga cinematografica di “Io vi troverò” con Jennifer Beals.

Tra le prime Tv in seconda serata: “The Girlfriend Experience”, “Mr. Robot”, “Agent X”, prima serie da protagonista per Sharon Stone, “Blood Drive”, “Frequency”, “Proof”, “Hyde and Seek”.

In day-time: serie celebri come “Suits” (probabile ultima apparizione da attrice di Meghan Markle, futura moglie del Principe Harry), “Person of Interest”, “Rizzoli & Isles”, “The Mentalist”.

Inedita infine la scelta del week-end: dedicare il sabato e la domenica a maratone con diversi episodi consecutivi di serie Tv famose (sei puntate di fila il sabato pomeriggio, 13 la domenica). Una risposta al desiderio di “binge watching” del pubblico più moderno. Tra i titoli iniziali: “Rush Hour”, “Almost Human”, “Constantine”, “Lucifer”.

Il calcio tornerà sul “20” in occasioni particolari e sempre ai massimi livelli.

Prossimi appuntamenti: otto match del Mondiale Russia 2018 della fase a gironi. Due partite in esclusiva ogni giorno da lunedì 25 giugno a giovedì 28, una alle ore 16.00, l’altra alle 20.00”.

In un’altra nota, Mediaset precisa ancor meglio le cose:

“E cosa ci sarà in questo nuovo canale? Cinema e serie Tv pregiati, spesso in prima visione free subito dopo essere stati visti in pay-tv, ma anche prime Tv assolute. Su 20 solo serie Tv innovative e cinema moderno di qualità.

Il mondo delle reti tematiche Mediaset copre in modo uniforme tutti i pubblici. Quello maschile alto e adulto (Iris), quello femminile giovane orientato al romanticismo (La5), quello femminile centrale-adulto che ama investigazione e poliziesco (TopCrime), quello maschile centrale e giovane (Italia 2) (quest’ultima rete dovrebbe però essere alle ultime settimane di programmazione; N.d.R.).

Il 20 vuole attirare un pubblico vasto, conquistando una forte posizione sull’audience centrale e giovane, la più interessante pubblicitariamente”.

Retecapri, emittente napoletana, era stata fondata il 4 marzo del 1982 dalla Television Broadcasting System (TBS) dei fratelli Claudio e Costantino Federico. Aveva trasmesso prima su scala regionale e poi nazionale. Tra fine anni Ottanta ed inizio anni Novanta, il suo massimo splendore, con la produzione anche di un seguitissimo telegiornale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *